Tel. 070.883793 - Viale Colombo, 126, 09045 - Quartu Sant'Elena, Cagliari (CA) - farmaciamascaro@gmail.com

Ottobre Rosa

In occasione della campagna promossa dall’Airc Ottobre si tinge di rosa con tante iniziative che mirano a sensibilizzare sull’importanza della prevenzione del tumore al seno.

In Sardegna ogni anno le donne che scoprono di essere affette da tumore della mammella sono 1500 e 1 donna su 8 è a rischio. Se le cause si inscrivono tra fattori ormonali, alimentari, ambientali e familiari, è vero che al momento solo la prevenzione può essere decisiva.

Prevenire significa, oltre a condurre uno stile di vita sano, eseguire la mammografia a partire dai 40 anni e le visite senologiche dai 35 anni, anticipando i tempi se in famiglia si registrano casi di tumore al seno. Con la diagnosi di carcinoma in stadio iniziale le possibilità di guarigione salgono al 90%, assieme alla possibilità di subire un’operazione chirurgica meno invasiva e terapia più efficaci.
Sono diverse le iniziative organizzate per sensibilizzare riguardo l’importanza della prevenzione. Vi segnaliamo la Campagna Nastro Rosa: per tutto il mese di ottobre presso gli ambulatori della LILT in Via Machiavelli, 47 a Cagliari sarà possibile eseguire una visita senologica gratuita

Sempre fino al 31 ottobre i chirurghi senologi S.C. Chirurgia Oncologica e Senologia si rendono disponibili in modo assolutamente volontario presso il P.O. Businco (secondo piano) per incontrare le donne già operate di tumore del seno e che vogliono ricevere informazioni sulla ricostruzione mammaria (è necessario prenotarsi chiamando il numero 070 5296 5307). 

La “Carovana della Prevenzione”, invece, farà tappa a Cagliari il 22 ottobre dalle ore 9,00 alle ore 16,30 in via Antonio Sanna 2 con la partecipazione dei senologi, medici e Tecnici di Radiologia dell’Azienda Ospedaliera Brotzu che eseguiranno visite senologiche, mammografie ed ecografie mammarie sulle unità mobili. 

Ci teniamo a invitarvi ad approfittare del mese della prevenzione per dedicare qualche minuto a voi stesse per una visita di controllo che può davvero salvarvi la vita.