Tel. 070.883793 - Viale Colombo, 126, 09045 - Quartu Sant'Elena, Cagliari (CA) - farmaciamascaro@gmail.com

Cistiti ricorrenti

Acerrima nemica delle donne

La cistite è un'infezione delle basse vie urinarie, che provoca dolore e bruciore durante la minzione, stimolo frequente a urinare e in alcuni casi, sangue nelle urine.

La causa più comune della cistite è di origine batterica.
Essa si manifesta quando la vescica si infiamma, in maniera acuta o cronica, a causa di germi intestinali che colonizzano la vagina. Microrganismi come l’Escherichia coli, Proteus, o l’Enterococcus, giungono alla vescica risalendo dall’uretra, condotto da cui fuoriesce l’urina.

SINTOMI
I sintomi tipici della cistite sono caratterizzati da:
  • Bruciore e dolore più o meno intenso durante la minzione (stranguria). Possono essere presenti anche brividi e sensazione di freddo.
  • Difficoltà ad urinare (disuria), lentezza nella minzione che richiede fatica ed essere poco abbondante
  • Numero delle minzioni giornaliere aumentato con una riduzione del volume di urina vuotato (pollachiuria).
  • Cattivo odore delle urine e aspetto torbido.
  • Improvviso spasmo doloroso e urgente bisogno di urinare
  • Presenza di sangue (ematuria) o pus (piuria) nelle urine.
  • Febbre superiore ai 38 gradi, brividi e dolore lombare possono indicare la propagazione dell'infezione alle alte vie urinarie. 
CURE
In genere la cistite si risolve aumentando la quantità d'acqua bevuta giornalmente (circa due litri). Un errore che spesso fa chi soffre di cistite è quello di ridurre l'assunzione di liquidi proprio per evitare di avvertire il bisogno di urinare.

Normalmente la cistite ha un decorso benigno ma in alcuni casi può rendersi necessario un trattamento antibiotico.
Sarà il medico a decidere il tipo di antibiotico e la durata del trattamento.
PREVENZIONE
Come fare per prevenire questo fastidoso disturbo?
Bere acqua in abbondanza, almeno due litri al giorno. Non assumere alimenti o bevande che possono irritare l'intestino. Usate solo biancheria intima di cotone.
Evitare detergenti troppo aggressivi nell'igiene intima, preferendo quelli ad azione antibatterica con pH acido.

In prevenzione ma anche in acuto, è consigliata l'assunzione di integratori a base di cranberry (mirtillo rosso) e D-mannosio (es. cistiflux) che svolgono un'azione antibiotico-naturale, disinfettano le vie urinarie e impediscono l'attecchimento dell'infezione batterica.

Nelle forme recidivanti, consigliamo spesso anche l'associazione con prodotti ad azione immunomodulante, i quali aiutano a mantenere il sistema immunitario in uno stato di “allerta”, consentendogli di far fronte ad un'eventuale ricomparsa della problematica. Nella nostra esperienza in farmacia, riteniamo che il “polidefence” di Planta Medica sia un ottimo prodotto per chi soffre di recidive. Utile anche l'intergazione con fermenti lattici.